Agli atti superficiali


Credo che batterò il prezzo all’asta, credo che farò salti di gioia, credo che supererò momenti di gloria, credo che mi darò all’oro olimpico, credo che attraverserò le sporche strade macchiate dal nobile sangue del cavaliere innamorato della bella addormentata in un mulinello di vento, tanto per combatterli di meno, far meno fatica dei soliti mulini a vento e mi chiedo perché la bella addormentata non prenda il caffè, mi chiedo il perché del bacio del principe e se non fosse invece il caso di un’amara constatazione? E quindi caffè senza zucchero. Un’amara colazione.

Odio le porte che si aprono e poi si chiudono, sono peggio delle parentesi, almeno loro non fanno rumore. Non sopporto constatare, non porto rancore che pesa troppo sulle spalle. Non mi rapporto bene ma abbastanza. Lei mi ama? E’ vero che mi ama? La prego, la prego mi dica che mi ama. E’ dolce sentirlo, amaro a volte come il caffè. Come dire, tra alti e bassi c’è di mezzo Silvio. Beh, non proprio in mezzo.

Annunci

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...