Untitled III


Ossessione di labbra e schiena

oltre il lenzuolo che ti ricopre le ossa

tra carne e midollo vitale

la bianchezza del tuo illuminare

la notte mia con i palmi tuoi

sulla mia fronte senza coperte

mi accendi le cattive idee

di carne e nervi scoperti

o inventati in mezzo alla tua di fronte

con leggera increspatura tra ricordi

e stati, moti diversi, spazi e altre contrazioni

di muscoli e rivoli tesi

di lacrime, liquidi e umori

tra tutti quei rumori che frusciamo insieme

tra le lenzuola

quell’unica volta che ci amiamo

di tanto in tanto,

l’unione che avviene come onda sale e poi scende

siamo rapporti non lineari

c’incurviamo nel tempo e nello spazio

così come si piega la tua schiena

all’imposizione delle dita mie.

Riesco a placarti.

Annunci

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...