Rimaterializzarsi


Per quasi un anno intero ho effettuato l’esperimento d’invisibilità. Le cose non sono cambiate poi molto ma come prevedevo così come sono diventato invisibile io lo sono diventati immediatamente anche gli altri. Ho deciso dunque, di questi giorni, di rimaterializzarmi in questo mondo di falsi specchi, di non essere dunque più invisibile ma di tornare, per quanto posso, anche risibile nei confronti della gente (nel senso di farli divertire). Ho bisogno di materia da toccare di nuovo, ho voglia di abbuffarmi di buffonate fatte ai principi e ai re (di solito Mida che ormai hanno mani incandescenti). Effettuerò dunque l’esperimento al contrario rivoltandomi come un calzino nel cesto della biancheria. Dapprima dunque sarò un fantasmino che spaventerà le badanti straniere e le farà tornare al loro paese di origine, successivamente crescerò e mi trasformerò in uno stivale per dare calci nel culo a tutti quegli stronzi (pardon) che si sono fatte beffe di me mentre mi ero preso una pausa di riflessione dagli specchi, io di queste beffe ne farò sberleffi e non starò al vostro gioco ma giocherò da solo, prenderò il fucile a pompa che avevo riposto sopra l’armadio e pomperò tanti di quei palloncini fino a farli salire su in aria gonfiandoli come palloni gonfiati per farli sembrare le mongolfiere più enormi mai viste prima. Da bravo stivale cercherò il gatto da metterci dentro ma poi lo tirerò fuori per diventare anche pantaloni e camicia (per questo dovrò cucinare delle uova impazzite, e cucinarle dunque non solo in camicia, ma in camicia di forza). Una volta che mi sarà comparsa anche la testa inizierò ad usare la bocca per farvi boccacce e a chi amo per farvi bacini (e anche tutto il resto del corpo: vita, fianchi, glutei, seni). Con la testa per aria cercherò di non farla esplodere ma di farla volare alta nei confronti della vostra bassezza di cui mi sono reso conto. Alla vostra bassezza opporrò l’altezza del mio nobile animo. Sarò vostra Altezza? O meglio, sarò all’altezza della situazione? Dunque eccomi di nuovo, rimaterializzato alle prese con le materie, prima seconda terza e quarta. Quante materie da imparare ancora. Questo mondo materiale deve finirla di esserlo e come fare per far finire di essere ad un mondo materiale? Vogliamo usare lo spirito? Il fatto è che sempre di un altra entità invisibile si tratta. Sì, forse noi tutti non esistiamo. Tu che stai leggendo sei solo un altro fantasma. Questo mondo su cui camminiamo in realtà è già l’al di là e voi state tutti fuori come un diavolo per capello (alcuni per cappello). La verità è che dobbiamo tutti un po’ tornare al di qua. Qua. Proprio qua. Vedo oche ovunque starnazzare. E’ già un buon presagio. Stanno lì sulla spiaggia, guarda come starnazzano.

Annunci

2 pensieri su “Rimaterializzarsi

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...