L’Universo esiste perché noi lo osserviamo


I quanti agiscono come particelle solo quando li stiamo osservando. Nel resto del tempo, nascosti ai nostri occhi, sono parte di un’onda, distratta e apparentemente disinteressata, nella quale non sappiamo cosa stia di preciso accadendo. Là tutto è possibile, imprevedibile e diverso. Se però si rendono conto che li stiamo osservando, cominciano subito a comportarsi così come ci aspettiamo, in modo logico e ordinato.

Perché esista l’Universo è necessario che in una qualche tappa del suo sviluppo siano comparsi degli osservatori.

Mi guardano, dunque esisto.

Va bene, ma, se non mi osserva nessuno, esisto davvero?

Annunci

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...